Al via la scuola di formazione teologico-pastorale

Con la lezione inaugurale del prof. Rossano Sala, sdb, professore di Pastorale Giovanile all’Università Pontificia Salesiana. ha riaperto le sue attività la Scuola di Formazione Teologico- Pastorale della diocesi di Isernia-Venafro. L’evento culturale si è tenuto sabato 18 novembre alle ore 17,30 nell’Aula Magna della diocesi, in via Mazzini ad Isernia. Il tema scelto per la prolusione è stato: “IL PROSSIMO SINODO DEI GIOVANI – Provocazione, invocazione, convocazione”. Il relatore si è soffermato su alcuni aspetti portanti del nuovo volto della Pastorale Giovanile che deve sempre al passo con i tempi e deve sapersi aggiornare a partire dall’ascolto dei giovani e dalle loro istanze. Questo diventa più urgente soprattutto in vista del prossimo sinodo dei vescovi che si terrà nel mese di ottobre del prossimo anno e nel quale verrà analizzato il rapporto tra i giovani e la fede cristiana. E’ importante una dettagliata analisi della condizione giovanile in ogni parte del mondo e lo studio dei loro bisogni e delle nuove sfide che pongono alla Chiesa. In occasione della lezione inaugurale, poi, sono stati consegnati gli Attestati di partecipazione a quanti hanno frequentato la Scuola di Musica Liturgica e i Diplomi di merito ai corsisti che hanno concluso il Triennio.

La Scuola di Formazione Teologico Pastorale, nata undici anni fa, vuole continuare ad essere un’occasione offerta a tutti i fedeli laici della diocesi per approfondire la propria fede e la propria cultura religiosa. La finalità primaria della Scuola è quella di proporre un itinerario di formazione teologica, filosofica e scritturistica di base aperto a tutti i cristiani adulti desiderosi di prendere coscienza e consapevolezza delle dimensioni culturali della propria fede e di educare alla serietà del “pensiero cristiano” dove ragione e fede si stimolano a vicenda, tenendo conto della situazione culturale e sociale contemporanea. I suoi obiettivi formativi sono quelli di formare cristiani adulti, preparare educatori, catechisti, operatori pastorali, ministri istituiti e straordinari, animatori dell’assemblea e del canto liturgico, offrire la possibilità a coloro che lo desiderano di approfondire il loro cammino di fede e di collaborazione nella pastorale parrocchiale, creare occasioni di approfondimento su tematiche pastorali che favoriscano il confronto e la riflessione fra operatori diversi, fra laici e presbiteri. I corsi, che si tengono ogni settimana da ottobre a giugno, hanno svariati argomenti che spaziano dalla Sacra Scrittura alla Teologia Morale, dalla Catechetica all’Ecclesiologia, dalla Bioetica alla Liturgia, dalla Dogmatica alla Patrologia.

don Francesco Bovino