Inaugurata la prima mostra di arte presepiale

Meraviglia e sorpresa per la bellezza destano la particolarità e l'arte finissima dei pezzi esposti presso l'ex convento di San Francesco, in locali storici dalle volte dipinte, dove la 1^ Mostra di arte presepiale ha trovato il suo naturale habitat. 29 i preziosi pezzi esposti, in teche poggiate su tavoli frutto di lavorazione artigianale locale. I pezzi presepiali tutti provenienti da Napoli, plasmatida maestri scultori, in terra cotta, hanno mostrato tutta la storia in essi racchiusa. Figure, scene, rappresentazioni,di ispirazione religiosa e laica, madonne, bambini gesù, re magi, ma anche pastori, lavandaie, venditori ambulanti, tutto riporta all' atmosfera pulsante della vita, ai riti, le credenze della Napoli settecentesca.

La mostra e' stata allestita dall'Associazione Italiana amici del presepe di Napoli. Organizzata dall' Associazione agnonese, Tradizioni e sviluppo, che in forza dell'aggiudicazione di una gara di appalto, indetta dal comune di Agnone,gestisce dal primo settembre 2017,Palazzo San Francesco, i servizi socio educativi, socio culturali, il presidio turistico e videoteca.

La portavoce dell'Associazione Tradizioni e sviluppo, nonchè vice presidente, avv. Mercede Marcovecchio ha spiegato le motivazione di questa prima iniziativa ,di vero spessore culturale che su certi versi si apparenta con la cultura presepiale del nostro territorio e dichiarava:"La scelta della mostra di arte presepiale e' stata fatta con riferimento alla data del 21 Novembre, che per noi agnonesi significa il piccolo natale, l'anticipazione del Natale. Ringraziamo l'Associazioni Italiana Amici del presepe di Napoli che ha voluto condividere con noi un pezzo di arte e di storia, parzialmente conosciuta".

La vicepresidente prof Stefania Flammia spiegava:"Sono tutti pezzi provenienti dall'Associazione italiana amici del Presepe di Napoli. La particolaritò sta nel fatto che il presepe napoletano e' un presepe fondamentalmente di cultura laica. Interessante e' cogliere il messaggio culturale del presepe napoletano, quello che la cultura può coniugare diverse fedi , la fede religiosa e la fede nella laicità e nella ragione" Contenuti dibattuti da molteplici filosofi. All' inaugurazione erano presenti Il vescovo di Trivento, il Sindaco di Agnone, il vicesindaco Linda Marcovecchio, Il presidente dell'Associazione Tradizioni e Sviluppo Giacomo Crolla, Il presidente dell'Associazione Italiana amici del presepe di Napoli Giuseppe Pezone. La mostra è allestita e visitabile fino al 4 febbraio 2018,