Insediato il nuovo parroco della cattedrale

Si è svolta nella serata di domenica 15 ottobre la Solenne Celebrazione di presa di possesso canonico della Parrocchia san Pietro apostolo nella Cattedrale di Isernia da parte del nuovo parroco, il rev.do don Remo Staffieri. A presiedere la Solenne Liturgia è stato Mons. Camillo Cibotti, vescovo diocesano. Numerosi i sacerdoti presenti, venuti anche da fuori Diocesi per prendere parte all’evento. All’inizio della Santa Messa il Vescovo ha presentato ufficialmente alla comunità il novello parroco. Il cancelliere vescovile ha poi dato lettura del decreto di nomina a firma di Mons. Cibotti. Successivamente al canto dell’Inno Veni Creator Spiritus l’assemblea ha invocato lo Spirito Santo del Signore sul nuovo parroco e l’intera comunità parrocchiale.

Quindi il Vescovo ha pronunziato la solenne Preghiera di Benedizione su don Remo, il quale ha poi compiuto alcuni riti esplicativi quali l’aspersione con l’acqua benedetta sul popolo, la venerazione dell’altare con il bacio e l’incensazione e l’insediamento sulla sede presidenziale, segno della guida liturgica della comunità nel nome di Cristo. Nella sua omelia il Vescovo, prendendo spunto dalla Liturgia della Parola del giorno ed in particolare dal brano del Vangelo secondo Matteo in cui si narra la parabola del banchetto nuziale, ha raccomandato a don Remo di guidare saggiamente e diligentemente il gregge che gli è stato affidato, cercando di non tralasciare per la sua comunità l’abito nuziale, cioè l’essere rivestito di Cristo e abbandonarsi all’amore del Padre per poter, a sua volta, condurre tutti all’incontro con il Signore.

Il vescovo ha inoltre fatto menzione anche del predecessore di don Remo nella guida della parrocchia Cattedrale, ossia Mons. Claudio Palumbo oggi vescovo di Trivento, ringraziandolo per il bene compiuto quando è stato in mezzo a noi. Al termine dell’omelia del Vescovo, don Remo è stato chiamato a rinnovare le promesse fatte nel giorno della sua ordinazione presbiterale, promettendo ancora una volta filiale rispetto e obbedienza al Vescovo e ai suoi successori. Quindi ha fatto la sua professione di fede davanti all’altare. Al termine della solenne Liturgia di Insediamento un rappresentante della Parrocchia ha rivolto al nuovo parroco un indirizzo di saluto e benvenuto. Don Remo, visibilmente emozionato, da parte sua ha salutato e ringraziato tutti per la partecipazione, dai parenti ai confratelli sacerdoti e agli amici.

Una folta delegazione di fedeli era infatti giunta dalle parrocchie di Sant’Agapito e Montaquila, comunità in cui don Remo ha svolto il ministero di parroco fin d’ora. Erano presenti anche i genitori di don Remo, emozionati ma allo stesso tempo orgogliosi del loro figlio scelto per guidare la parrocchia della Cattedrale. Terminata la Celebrazione il novello parroco ha salutato tutti i convenuti presso i locali della Diocesi in via Mazzini dove era stato allestito un ricco buffet. A don Remo gli auguri di un buon cammino in mezzo a noi, sotto lo sguardo di Maria Santissima Via Lucis e di san Pietro apostolo, patrono della nostra comunità parrocchiale.

Jacopo Incollingo e Antonio Battista