Progetto Sprar nelle scuole: il decalogo della “buona accoglienza”

Nella sede centrale di piazza Monumento della scuola ‘Bernacchia-Brigida’ di Termoli si è tenuto l’incontro conclusivo tra gli operatori del progetto Sprar “Rifugio Sicuro” attivato dal Comune e gestito della Caritas della Diocesi di Termoli - Larino e gli alunni delle classi terze che hanno partecipato alla rassegna “Interferenze” affrontando la tematica dell’immigrazione. Questo progetto ha offerto la possibilità di seguire gratuitamente film di forte rilevanza sociale, conoscere alcuni servizi e associazioni culturali presenti sul territorio con l’obiettivo di sensibilizzare e informare la cittadinanza su temi quali migrazione, dipendenza, salute mentale e disabilità. Il progetto ‘Interferenze’ è stato rivolto anche ai ragazzi con un percorso formativo che, attraverso l’incontro con gli operatori che quotidianamente affrontano queste problematiche e la visione di film ha voluto promuovere valori quali la solidarietà, l’accoglienza e l’integrazione. L’incontro con le scuole ha rappresentato, dunque, un'occasione per confrontarsi ancora una volta sul problema delle migrazioni e condividere il lavoro prodotto dai ragazzi: “Il decalogo della buona accoglienza”. Un percorso carico di significato per iniziare a ‘costruire ponti e non muri’ tra i giovani e i migranti residenti nel territorio e per rafforzare il lavoro di rete tra scuole e servizi sociali diffondendo sempre più una cultura rivolta alla condivisione di valori comuni. Un momento per condividere una cultura dell’accoglienza favorendo una reale integrazione sul territorio